La Rivista Indocinese | Percorrendo il paese
351413
page-template-default,page,page-id-351413,eltd-cpt-1.0,none,ajax_fade,page_not_loaded,,moose-ver-1.6, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-5.6,vc_responsive

Percorrendo il paese

6-2-vietnam-airlinesGrande poco più dell’Italia, il Vietnam ha una configurazione assai simile a quella della nostra penisola. Si stende da nord a sud su una lunghezza di oltre 1.600 chilometri in linea d’aria. Non esiste ancora una rete di autostrade e superstrade che colleghi le varie regioni del paese e anche se è possibile andare in auto da Hanoi a Ho Chi Minh City, si tratta di un’esperienza che si può consigliare solo a chi ha molto tempo a disposizione e non teme i piccoli disagi. Per andare da Hanoi e la valle del Fiume Rosso nel Nord, a Danang e Hue, nel Centro, il solo ragionevole mezzo di trasporto è l’aereo; lo stesso dicasi per spostarsi dal centro a Ho Chi Minh City e il Delta del Mekong. Riservando gli aerei per i lunghi trasferimenti, restano dei bellissimi itinerari per chi vuole percorrere via terra le diverse regioni del paese. Da Hanoi si irradia un’ottima rete viaria, con alcuni tratti autostradali, che consente di raggiungere tutte le località del Bac Bo. Si può risalire la valle del Fiume Rosso, fino al confine con la Cina, o discenderla giungendo fino alla baia di Halong. Si possono percorrere le valli del Fiume Chiaro o del Fiume Nero, oppure spingersi verso la regione costiera di Haiphong. Stessa ampiezza di prospettive la si incontra nella regione centrale dove anche solo il tragitto via terra da Danang a Hue colma gli occhi di stupende immagine. Nel sud del paese, Ho Chi Minh City, che forse è meglio chiamare Saigon come fanno tutti i vietnamiti, è il punto di partenza per lunghe escursioni verso le località balneari del Mare dell’Est oppure verso il Delta del Mekong, dove il tripudio della vegetazione tropicale cela le ultime memorie della guerra.

error: Content is protected !!